San Severo

Rifiuti pericolosi in due casolari

Bidoni con oli idraulici, filtri, pneumatici, ma anche contenitori di fitofarmaci, alcuni parzialmente aperti, altamente tossici se non smaltiti nei modi previsti dalla legge: è parte del materiale di scarto trovato in due casolari in stato di abbandono di San Martino in Pensilis posti sotto sequestro dai Carabinieri Forestali di Termoli che hanno denunciato due persone per violazione della normativa ambientale. I due denunciati, ritenuti responsabili delle discariche abusive, sono originari di Portocannone (Campobasso). I numerosi controlli, hanno portato, tra l'altro, ad accertare violazioni di carattere amministrativo per le quali si è proceduto con diverse sanzioni pecuniarie. Le violazioni più ricorrenti sono risultate l'abbandono indiscriminato di ogni genere di rifiuto (pneumatici, calcinacci, plastica, vetro, amianto) che mettono in serio rischio gli angoli più incontaminati e la salute dei cittadini. "L'invito a tutti i cittadini , è quello del doveroso rispetto dell' ambiente in cui si vive - hanno fatto sapere i militari - collaborando e segnalando ogni situazione o atto al limite della legalità".(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie